Cinema e Film

Sex and the City

Cause di forza maggiore non ho potuto vedere il film il giorno della sua uscita.

Pazienza!

Tranquilli comunque, non ho intenzione di rivelare il finale, nè fare nessuna anticipazione su quello che accadrà, almeno di decisivo! Non sono mica Puccio io. Se Ned Flanders l’avesse conosciuto avrebbe detto che la scienza è come Puccio invece di dire che “la scienza è come il chiacchierone che al cinema ti svela il finale del film”. 😛

Innanzi tutto è da dire che, come per the Simpson – the Movie, non è necessario essere conoscitori o fan della serie TV per capire la trama: in apertura viene data una sintesi delle sei stagioni in due minuti, e viene detto tutto quello che è necessario sapere delle protagoniste per capirne i caratteri e le caratteristiche.
Dirò che mi ha colpito molto l’audience, mi aspettavo come target molte trentenni/ventenni… invece c’erano tra gli estimatori della serie donne sulla cinquantina e uomini di varia età… Mi ha piacevolmente colpito questa scoperta!

A parte il finale che mi ha un po’ infastidito (e aspetterò qualche giorno prima di spiegarne il motivo: odio gli spoiler e non voglio diventarne artefice sinceramente, come Miranda, non sono proprio una fan di Big e tutto mi sarei augurata per Carrie, meno che il matrimonio con lui), il film è stato bel-lis-si-mo. Giuro che in alcuni momenti mi sono commossa, e quei momenti non avevano a che vedere con il matrimonio ❗ ma con l’amicizia di queste quattro magnifiche donne, e l’arrivo, finalmente, della gravidanza di Charlotte! 🙂
E poi, diciamocelo, dopo tanti anni, sembra quasi di fare parte di quel gruppo, gioiamo con loro, ridiamo con loro, ci viene naturale esternare cosa ne pensiamo delle loro scelte, le approviamo, contestiamo o semplicemente le “accettiamo”, come se fossero davvero “persone reali” o nostre amiche (oddio mi sembra di comportarmi come quei fans di Dowson’s creek che detestavo, no no no! non sono a quei livelli! non vivo attraverso quelle storie lasciando nell’angolo la mia di vita… semplicemente mi appassiono!!!).

Il film è praticamente un lungo, interminabile episodio (noioso solo nella parte in cui Carrie legge a Big delle poesie d’amore) ed oggi ho capito almeno uno dei motivi per cui mi piace così tanto questa serie. Un paio di giorni fa Puccio mi chiese in quale delle quattro eroine della serie mi immedesimassi. Ci ho dovuto pensare un po’, anche se Samantha è stato facile escluderla: con tutta la buona/cattiva volontà, è inarrivabile. Ho risposto Miranda, e non perché sia un avvocato, ma perché comunque è la più razionale (talvolta cinica) delle quattro, cerca di avere sempre la situazione sotto controllo, rifugge dal romanticismo anche se un pizzico serve anche alla sua vita di tanto in tanto e poi odia Big… ed io pure.

La verità però è un’altra. C’è un pezzettino di noi (di me) in Carrie, Smantha, Charlotte e Miranda. C’è un po’ di Carrie, la romantica, alla ricerca del grande amore, fedele alla sua ricerca come alle sue amiche (e poi diciamolo il mio sogno nel cassetto è scrivere un libro, per ora mi accontento del Blog!). C’è anche un po’ di Samantha…non nella sua dimensione di erotomane, ma di amante almeno, con tutto il diritto di incazzarsi se il suo uomo manda all’aria un programmino piccante per la serata, sia pure per comprovati ed imprescindibili motivi di lavoro. C’è Charlotte, la dolcissima premurosissima Charlotte, la mamma perfetta, la moglie affettuosa, un po’ ingenua e tanto buffa quando tira fuori la rabbia. E poi Miranda, la razionale, l’unica con un lavoro a tempo pieno delle quattro, che, come detto prima, rifugge dal romanticismo, ma forse proprio perché insoliti, i suoi momenti più sentimentali si caricano di maggiore significato e risonanza.

S&C (serie e film) è bello per questo: racconta le donne. Si, racconta il sesso, i locali della città, la moda , ma racconta sopratutto le donne, l’amicizia, la famiglia, tocca anche il problema “casa”, gravidanze (in)desiderate e cancro; racconta delle domande che tutte le donne si sono poste nella loro vita, più o meno consapevolmente; ci sono i sentimenti ma non c’è il miele appiccicoso o la retorica.

Sex and the City racconta il cuore delle donne… ma piace anche agli uomini!

Correte al cinema. Merita (si vede anche un pene! W Dante! wow) 😉

Per una carrellata di frasi celebri della serie tv, visita la pagina Sex & City di questo Blog o clicca qui

Per la recensione (o recinzione!) di J. Palomba qui

Per il libro che Carrie legge a Big nel film invece clicca qui

Annunci

6 thoughts on “Sex and the City

  1. Specifico che il finale l’ho intuito e non lo conoscevo prima di vedere il film 😛

    E poi di la verità… di Big ti infastidisce il fatto che non si è mai rassegnato a sparire ma che è tornato sempre, pur con tutti i suoi dubbi, fino a che non ha preso una decisione seria 😀 😀 😀

  2. Di Big mi da fastidio che torna per scaldarsi la minestra per poi non mangiarsela…
    Fossi stata io… la minestra in testa gli avrei dato, e poi giù dalla finestra…

  3. Avviso ai fan (e aspiranti tali)
    La7 sta ritrasmettendo tutte le puntate dalla prima serie, come al solito, in seconda serata dal martedì al giovedì…
    Vi invito a guardarle, sopratutto quelle della prima stagione, quando ancora non si sapeva quale dimensione avrebbe acquistato il fenomeno S&C, quando Carry aveva i capelli un pochinno crespi, quando ancora gli uomini (nemmeno i modelli in passerella) non si depilavano nè gambe nè petto, nemmeno se gay, quando Charlotte portava un paio di fondi di bottiglia sul naso, quando i vestiti non erano tutti (anche quelli solo per stare in casa)mozzafiato… Big però è sempre uguale, spocchioso e troppo pieno di sè (e di soldi). 😛

  4. Ho fatto il test “Quale protagonista di S&C si nasconde in te”. Risultato: Miranda, la pragmatica!!!

    “Assomigli molto a Miranda, la brillante avvocatessa carrierista di Sex & the city. Ambiziosa come lei, fai passare il tuo lavoro davanti a tutto il resto. Anche se non sai stare senza lavorare, non rifiuti mai un drink con le tue amiche. Realista e pragmatica, dietro a una facciata cinica e un senso dell’umorismo pungente nascondi una grande sensibilità.

    I miei pregi
    Volonterosa, determinata, indipendente: sai quello che vuoi e sai come ottenerlo. Sei una vera guerriera, capace di raccogliere qualsiasi sfida. L’intelligenza è uno dei tuoi più grandi pregi.

    I miei piccoli difetti
    Ti piace controllare la situazione e, di conseguenza, fai fatica a lasciarti andare. Sei troppo ragionevole, non dai spazio alle tue passioni e scegli sempre l’opzione più terra terra. Hai un po’ troppo tendenza a razionalizzare le cose.

    Il mio ideale di uomo
    Hai bisogno di sicurezza! Ti piacciono gli uomini ambiziosi, come te, con una situazione sociale stabile e confortevole. Hai bisogno di essere rassicurata.

    La battuta storica di Miranda
    ‘Non posso permettermi di avere un bambino. Ho fatto fatica anche solo a trovare il tempo di programmare l’aborto’.”

    Trovi il test a questo indirizzo:
    http://www.alfemminile.com/mag/psiche/d3952.html

  5. allora io non vorrei smontare l’attendibilità del test in questione..ma sono costretta! essendo una fan sfegatata della serie, ho fatto il test:il risultato è SAMANTHA..no dico, ti sembro una che assomiglia, anche solo lontanamente, ad una mangiatrice di uomini, incline alle relazioni libere??????!!!!!!MAH

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...