Depeche Mode · Musica · Rabbia

Anton Corbijn, il fotografo dei DepecheMode.

I Coldplay hanno girato un video tributo di Enjoy the Silence dei Depeche Mode (il clip è una versione alternativa di Viva la Vida, il cui clip ufficiale però inizia come un remix di I feel love, se volgiamo dirla tutta).

In realtà credo che Corbijn abbia girato (in rete non si capisce bene ma dovrebbe esser stato lui il regista) un video tributo a se stesso ed al video più spettacolare (secondo molti) girato al fianco dei mitici DM. Infatti dalle interviste rilasciate prima delle riprese non sembra che il progetto fosse stato concordato. D’altronde con Corbijn funziona così, lui raramente spiega cosa ha in mente ed anche quando manifesta le sue intenzioni il risultato resta inimmaginabile. Ciò che lo ispira raramente è il testo della canzone, piuttosto la musica, tanto che una delle caratteristiche dei suoi video (oltre al dominio quasi incontrastato del bianco e nero) è quella di essere scollegati dalla “storia” narrata nel testo.

E proprio il clip di Enjoy the silence è emblema di questo modo di operare. Dietro la canzone ci fu un lavoro grandissimo: inizialmente pensata come una canzone lenta, d’amore, probabilmente destinata ad essere cantata da Martin (la versione Demo di Mart che la canta accompagnato dall’organo è spiazzante), fu letteralmente stravolta in un pezzo dance, diventata poi il simbolo di questo gruppo. Ebbene alla domanda “Quale è la tua idea per questo video” Corbijn ripsose: “Ecco la mia idea è un re con una sdraio”. “Va bene, e poi?” “Nulla! Un re con una sdraio!”. E’ solo alla fine del video che si ha la percezione di questo re che, pur potendo disporre di tutto,  ha deciso di mettersi in viaggio con una misera sdraio alla ricerca di un luogo dove godere del silenzio.

Io mi sono sempre chiesta cosa sarebbe stato questo video se avesse potuto disporre dell’alta definizione… E’ uno dei pochi video in cui Corbijn usa il colore. Più che un video è una sequeza di spettacolari foto in movimento. Un capolavoro degno di essere studiato negli istituti d’arte di tutto il mondo. Peccato per Dave che ha dovuto soffrire caldi torridi e freddi glaciali nel giro di 4 giorni (mentre i suoi compagni in due ore al calduccio se la sono sbrigata!). E peccato anche per la storpiatura subita nella recente cover dei Lacuna Coil (storpiatura sia in termini di risultato sonoro che visivo). 😕

Chiusa questa parentesi digressiva, torniamo a Corbijn ed al video dei Coldplay che mi ha dato il la per questo post.
Gironzolando qua e là per capirci qualcosa di più su questa (pseudo)idea di Chris Martin e compagni  mi sono imbattuta nella solita solfa che interessa il mio stimato Anton e i miei diletti Depeche Mode che mi fa alquanto girare i coglioni a vortice. :X

Ogni volta che viene citato Anton Corbijn il suo nome è subito associato agli U2 e talvolta di striscio ci si ricorda dei Depeche Mode. Ora non per fare la solita fan fanatica… ma è una cosa oggettivamente scorretta.

Provate a chiedere a 10 fan degli U2 chi sia Anton Corbijn, forse vi risponderà in maniera esatta uno solo. Provate a fare la stessa domanda a 1o “Devoti”: almeno in 7 sapranno dirvelo, e non perché i Devoti siano molto più informati sui loro idoli rispetto ad altri fan, ma semplicemente per il fatto che Anton è una sorta di Quarto Uomo (fino al ’94 Quinto Uomo) dei Basildon Boys! E’ l’Art Director ufficiale del gruppo. Il lavoro con i DM copre almeno la metà delle collaborazioni musicali del fotografo olandese. Dall’86 ad oggi, dal mitico Question of Time ad oggi, Corbijn ha girato due terzi dei video del gruppo, ideato tutte le copertine degli album e dei singoli dal 90 ad oggi, nonché, nello stesso periodo, curato la regia e la scenografia dei loro concerti. Per non parlare delle collaborazioni con i progetti solisti di Dave e Martin.

Non c’è altro artista o gruppo per cui Corbijn abbia fatto altrettanto. Non si capisce perché debba essere sempre indicato come il fotografo degli U2… A questo punto tanto meglio l’etichetta di “fotografo dei divi” che di celebrità della musica e del cinema ne ha fotografate davvero tante.
Ma se proprio vogliamo associarlo ad un gruppo in particolare non agli U2, per favore. Non parla una fan, parlano i numeri, parla la somma dei lavori fatti a fianco dei e per i Depeche Mode contro quelle due o tre copertine e cinque video fatti per gli U2.

Se voi cercate su Google Anton Corbijn usciranno fuori frasi del tipo “fotografo di U2 e altri grandi”; “fotografo di U2, Depeche Mode e altri…” Ma che cazzo ci hanno gli U2 da dover scavalcare anche l’ordine alfabetico? Bono fa beneficienza? Sono più commerciali? Tirano di più? Non so.  😕

Ma del resto se dobbiamo basare la nostra cultura musicale su quello che ci passano le informazioni “mediate” non approfondite… tipo quelle che ha in consegna chi segue quel duraniano di Ringo… Un Dj che dei DM non ha mai capito una cippa, che ritiene i Duran Duran essere migliori (ok… de gustibus…) e che arriva a definire un pezzo rock da dare la scossa Wild Boys dei Duran Duran (scusate vado a vomitare)…
Se lui si ostina ancora a definire Corbijn il fotografo degli U2 sono contentra di appartenere a quella minoranza che sa bene come stanno le cose e a chi Anton deve gran parte dei soldi accumulati nella sua carriera. U2 sta cippa.

Vi lascio un po’ di link e video citati:

Questo il sito ufficiale di Anton Corbijn, cliccando su “Works” potrete avere un sunto visivo dei lavori fatti per Depeche Mode e U2 e trarne da soli le vostre conclusioni.

Il video di Viva la Vida

E quello di Enjoy the Silence

Advertisements

3 thoughts on “Anton Corbijn, il fotografo dei DepecheMode.

  1. Ringo è troppo occupato a sciogliere il dilemma degli Oreo 😀 , sta cercando di capire perchè gli fanno fare gli spot degli oreo invece di quelli dei biscotti suoi omonimi… logico che è un pò “rinco” 😀
    Sai poi l’età… 😛

  2. Molti arrivano qui cercando “dove è stato girato il video di Enjoy the silence”. Le locations sono diverse, e in 4 giorni Dave è dovuto passare dal caldo torrido al freddo pungente, sempre con addosso la solita mantella!!! Lui odia quel video, tutti gli altri lo adorano! per loro sono bastate due ore appena!!!
    Nello specifico è stato girato sulle Alpi innevante in Svizzera, in Scozia a Balmoral, in Portogallo. Ciau

  3. oh! finalmente qualcuno che dice le cose come stanno! mi sono rotta leggermente le palle di vedere associato ad anton il nome degli U2… che con la musica che fanno negli ultimi tempi non si meriterebbero minimamente quel gran fotografo e non solo di corbijn. insomma io lo ho sempre considerato come il 4 depeche e in alcune biografie del ca**o non li citano neanche!

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...