Cinema e Film

Wall-E

Un po’ E.T., un po’ Numero-5 di Corto Circuito, un po’ Pingu, il robottino compatta rifiuti targato Pixar vi conquisterà, anche se millantate di avere un cuore da duri.

Il cartone (possiamo chiamarle ancora così le produzioni Pixar?) è ambientato nel futuro e probabilmente gli autori si erano fatti un giro a Napoli per avere ispirazione sulla trama: gli uomini hanno lasciato la terra perché sommersa dai rifiuti e, nell’attesa che i robot wall-e rendano il pianeta più vivibile, si sono presi una vacanza di appena 700 anni nello spazio, su una nave da crociera spaziale in cui non devono far nulla, nemmeno parlarsi o sforzarsi di camminare, e dove i rifiuti vengono diligentemente dispersi nell’universo.

In questo contesto desolato e desolante spicca la dolcezza del piccolo Wall-E. Piccolo si fa per dire, avendo qualche secolo di età! Ma dato che il simpatico robot non parla, è completamente incantato da (ed innamorato de) la musica, è obbediente alla sua “Direttiva”, dolcissimo, timido, pauroso… si è portati a vedere in Wall-E più un bambino che scopre ogni giorno cose nuove e ne è entusiasta, che un freddo ammasso di ferraglia sporco e cigolante.
La sua simpatica amichetta Eve, venuta dallo spazio e disegnata dalla Apple, è invece capricciosa, impulsiva, irascibile e apparentemente cattiva tanto quanto una bambina “di ceto superiore”, ma che, nonostante tutto, non resta di certo indifferente alla dolcezza disarmante ed al romanticismo spontaneo del tenerissimo Wall-E.

Sto per rimettermi a piangere, come ho pianto, con tanto di singhiozzi alla fine della proiezione.

Un film bellissimo. Un ora  e mezza da passare al cinema tenendo per mano la vostra dolce metà e se li avete i vostri figli, quandanche queste romanticherie (crediate) non facciano per voi!

Annunci

2 thoughts on “Wall-E

  1. Delizioso, incantevole e tanto buffo! Io amo questo robot, tantissimo! Era da aprile che aspettavo il film, ingannando l’attesa con il trailer inglese!

    Credo che sia più di un cartone, è un film in tutto e per tutto: per la trama, i messaggi che trasmette, per il protagonista… Ancora una volta la Pixar mi stupisce con un personaggio muto (come Scrat dell’Era Glaciale), a dimostrazione che spesso le parole non servono per trasmettere le emozioni!

    PS. La Giochi Preziosi, insieme alla Disney Pixar, ha creato il merchandising di Walle! C’è anche un Walle parlante di 22 cm! E ovviamente un peluche!

  2. (Fiiiico! Il pupazzo di Wall-E!)
    A proposito della “superfluità” del parlato in certi contesti, sappi che Hitchcock, che ha iniziato a lavorare nel cinema quando era ancora “muto”, disse che il sonoro avrebbe di li a poco ucciso il cinema!
    Effettivamente il trasmettere una emozione richiede maggiore sforzo creativo, maggiore espressività dei personaggi per ottenere il risultato voluto, quando non si possono usare le parole.
    Ma l’effetto è, in questi casi, di maggiore impatto, perché le senzasioni ci vengono offerte ad uno stato puro, non sofisticato, ci vengono trasmesse ed in quel momento stesso le viviamo senza che ci sia necessità della mediazione delle parole che ci spieghino cosa stiamo provando o dovremmo provare… Words are very unnecessary, è il caso di dire!
    Personalmente le scene che mi hanno commosso di più sono state quelle in cui Eve era in stand-by (qui lo posso dire, per non spoilerare nulla a chi ancora non ha visto il film), con il piccolo Wall-E che la portava a spasso per farle prendere sole, aria, svago… trattenere le lacrime quando sull’astronave Eve rivede e (ri)vive tutto questo è stato davvero difficile!

    PS:
    Scrat dell’Era Glaciale è semplicemente a-do-ra-bi-le! E’ sfortunato almeno quanto Willie il Coyote, ma a differenza di quest’ultimo non ti annoia e non ti snerva… probabilmente perché Willie ha anche un Q.I. deficitario!

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...