Casi Umani · Niente di che · Rabbia

Domande e Risposte

Cammino per strada e un tipo mi chiede l’elemosina… vestito bene, fuma… mi chiedo se non stia facendo una indagine per un articolo o una tesi di psicologia… mi chiedo perché mai debba pagare le sigarette a sto tipo, se non ha soldi per le bollette, cominciasse a smettere di fumare… Nessuna risposta.

Sono al lavoro (che raggiungo di solito in pullman) e la mia collega dopo essere andata via e mentre è già per strada in macchina mi chama per chiedermi “Non è che vuoi un passaggio?”… Non ne ho bisogno, grazie! Sopratutto non sono stupida che mi inganni con queste false gentilezze sciacqua-anima… Ma tengo scritto Gioconda in fronte? Nessuna risposta.

Guardo la TV. Una rapina, uno scippo… intervistano i testimoni “Chi è stato?” “Parlava con accento albanese” oppure “era rumeno, l’ho riconosciuto dalla parlata”. Mi chiedo: ma questa gente che afferma di riconoscere gli stranieri dalle quattro parole che spiaccicano durante un (tentativo di) reato è laureata in lingue? No perché io condivido casa con una ragazza albanese e nonostante ciò non sarei capace di dire con certezza, se dovessi sentirlo, che qualcuno stia parlando albanese. Né sono capace di distinguere tra la lingua rumena, slava, bulgara o russa… saprei intuire che sono lingue dell’est europeo, ma da qui a darne una localizzazione geografica… Allora, perché gente con appena la quinta elementare, che non sa distinguere un cinese da un giapponese, azzarda a dire con certezza che il tal ladro era della tale nazione??? Nessuna risposta.

Perché 34 associazioni hanno impugnato la sentenza della Cassazione su Eloana Englaro di fronte alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo? Perché questa povera donna non può trovare pace?

PS: perché se cerco tra GoogleImmagini “DUBBI” mi appaiono tra le altre cose anche foto porno tra i primi risultati???

Advertisements

One thought on “Domande e Risposte

  1. Eh… quante domande. E’ una storia vecchia, il mondo va a scatafascio e non possiamo far nulla per cambiare la situazione. Tu datti questa convinzione per certa e vai avanti per la tua strada. Sarà una risposta banale ed apparentemente poco meditata ma è sincera. Speranza c’è, basta guardare alla storia per renderci conto che i problemi di oggi sono molto meno gravi di quelli di un passato fin troppo prossimo. Bisogna resistere, lottare e sperare. Da soli.

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...