In giro per il Web · Rabbia · Religione

Chi non sa comanda!

Per un certo periodo, tempo fa, dopo pranzo hanno trasmesso Settimo Cielo, il telefilm che parla della famiglia modello di un Pastore protestante che assieme alla moglie ha avuto 7 figli. Non mi piaceva particolarmente ma all’epoca dopo pranzo ero solita guardare la TV, qualsiasi cosa passassero (tranne Amici, si intende!) e poi era il periodo in cui i miei si separarono e mi aiutava molto vedere un modello di famiglia perfetta e capire che nella realtà certe cose non esistono… mi consolava!

Un po’ di giorni fa mi venne in mente un’episodio particolare in cui tra la Mamma e la figlia appena sposata ci fu un dialogo di questo tipo: “Per ora nipotini non ne arriveranno, sto prendendo la pillola”, e la madre “E che significa, io prendevo la pillola quando rimasi incinta dei gemelli”.
Soffermiamoci un attimo sul fatto che stiamo parlando della Moglie di un Pastore e di sua figlia intenzionata anch’essa a seguire le orme del padre. E’ ovvio che queste due donne non farebbero nulla di “illecito” dal punto di vista delle legge morale e religiosa che permea la loro vita.

Quindi il dubbio: delle due l’una o i Cristiani Protestanti tollerano l’uso dei contraccettivi, oppure questo scambio di battute è il frutto di un grossolano errore degli autori. Decisa ad avere la conferma di una mia precisa teoria, ho cercato su Google per capire un poco quale fosse la posizione delle chiese protestanti sul tema contraccezione ed effettivamente ho scoperto che le ammettono, o per lo meno si preferisce il ricorso alla contraccezione piuttosto che all’aborto, comunque vietato.

Nulla di sconcertante, nulla di nuovo sotto il cielo per me!

Ho scoperto che come per i Protestanti, anche l’Ebraismo ammette la contraccezione femminile (pur vietando l’uso del preservativo). Un ulteriore conferma a quello che ho sempre pensato della Chiesa Cattolica.
Infatti solo la Chiesa Cattolica è ferma ed ostinata sulle sue posizioni: no alla contraccezione, si solo ai “metodi naturali”, ovverossia i metodi che lasciano spalancate le porte della procreazione (se fossero metodi infallibili come dicono, cadrebbero in contraddizione -ancora!-  perché in soldoni anche i metodi naturali sono un metodo contraccettivo, di un metodo che impedisce, cioè, di procreare).

Perché questo? Semplice: Chi non sa comanda, chi non si trova nei panni di chi deve prendere una decisione, detta legge in maniera inconsapevole e talvolta dannosa.

I Rabbini, i Pastori possono prendere moglie, possono farsi una famiglia, sanno che cosa significa allevare dei figli, fare sacrifici per i figli; conoscono insomma il costo di un figlio in termini sia personali che economici. Sono perciò consapevoli di cosa significhi avere e mantenere una famiglia e calandosi nei panni di ogni comune mortale si rendono conto che certe imposizioni, certe prese di posizioni pretestuose e irragionevoli non sono proponibili, non sono giustificate nè giustificabili.

I preti, i vescovi, i papi Cattolici, invece, che diavolo ne sanno loro di cosa significa avere moglie e figli? Nulla. E solo in forza di questa ignoranza che possono predicare, come fanno, in merito di contraccezione e rapporti sessuali tra coniugi. Ogni rapporto un bambino, che importa se poi quei bambini devono vivere come dei terremotati?

E’ come se un ingegnere dicesse ad un medico come fare un’angioplastica, oppure un pasticcere insegni ad un falegname come piallare il legno.

Per farvi un’idea o magari quattro risate circa la posizione della Chiesa su come dovrebbe essere un “sano” rapporto sessuale tra coniugi visitate il sito http://www.amicidomenicani.it/categoria_sacerdote.php?id=34 

Di seguito riporto parte di un recente intervento che mi ha fatto rabbrividire e ridere di gusto allo stesso tempo.

“…di per sé i rapporti durante la gravidanza sono infertili, dal momento che con la gravidanza e il periodo successivo di allattamento l’ovulazione viene sospesa.
Sotto il profilo morale la Chiesa ha sempre insegnato che è lecito ricorrere a questi periodi per esprimersi il proprio amore anche attraverso il rapporto sessuale.
Sembra quasi che Dio incentivi marito e moglie ad unirsi più frequentemente proprio nel momento in cui stanno per diventare padre e madre o lo sono da poco diventati

Advertisements

2 thoughts on “Chi non sa comanda!

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...