Musica

L’immenso Matteo Becucci

Raramente seguo un reality show. Meno che meno avevo mai sognato prima d’ora di partecipare ad un televoto.

Matteo Becucci, il vincitore della seconda edizione di X-Factor ha compiuto il miracolo: non mi ha fatto perdere una puntata del Talent Show, mi ha emozionata con ogni singola nota da lui emessa, mi ha fatto spendere almeno 15 € in messaggi per televotarlo. Lo so, direte che sono stata sciocca, ingenua, demente nella peggiore delle ipotesi, ma i brividi che mi corrono lungo la schiena quando sento la sua voce mi hanno naturalmente portata a fare qualcosa per quest’uomo che, come ha detto Morgan, non può fare ancora l’impiegato: deve fare l’artista, ho sentito il dovere di essere partecipe della sua vittoria, di non lasciare inerte che qualcuno peggio di lui potesse soffiargli quanto era suo!

La finalissima meritatamente è stata tra the Bastards e Matteo, gli unici due che non erano mai andati al ballottaggio (era scontato che Jury uscisse dopo esserci stato tre volte di seguito!), gli unici due che non avevamo mai sentito cantare a cappella con le luci spente.

Se avessero vinto i Bastardi non mi sarei per nulla arrabbiata, sarei stata anche contenta, ma c’è da dire che la vittoria di Matteo regge anche sul piano razionale: Jury, i Bastardi, to’ mettiamoci anche Daniele Magro (che detesto e non vedevo l’ora che uscisse) sono giovani, hanno avuto una bella vatrina e possono sperare e credere che un’offerta discografica possa arrivare anche a breve, Matteo era lì per giocarsi il tutto per tutto! Storce un po’ gli occhi quando si sottolinea che è il più grande, che è il “papà” del gruppo (detto per inciso ha delle figlie stupende che non farebbero rimpiangere a nessuno il sogno di una vita per la musica, ma se si possono avere entrambe le cose… non fa certo male!), però è la dimostrazione che i sogni vanno inseguiti, che bisogna crederci sempre per farli avverare, e non semplicemente guardare il cielo sospirando alle nuvole e sperando che passi il treno, lì dove magari non c’è nemmeno la ferrovia!

La finale dal punto di vista dello spettacolo è stata a dir poco gran-dio-sa e in nessun momento noiosa, anzi! I duetti resteranno memorabili: Matteo con Cocciante (Margherita), Jury con Grignani (La mia storia tra le dita) e i Bastardi con gli Elii (L’uomo con il borsello). Quest’ultimo il duetto che ho preferito, sia per gli Elii, sia per l’arrangiamento generale del pezzo!
Tra gli inediti quello che mi piace meno è quello di Jury (a parte Daniele.. n.p. – non pervenuto), trovo che molte frasi non significhino nulla, i Bastardi sono divertentissimi, quella di Matteo è un po’ “classica” magari poteva osare di più, ma è una bella canzone, e mi ricorda tanto un bravo cantante che non c’è più: Alex Baroni, che apprezzavo per quanto lontano dal mio genere.

Ma la soddisfazione più grande è stata per me l’avverarsi di un desiderio o forse di una profezia. Ogni volta che in queste settimane mi capitava di sentire per radio Somebody to Love dei Queen la immaginavo cantata da Matteo. Giuro! Tanto che ero tentata di scrivere alla redazione di X-Factor per suggerirlo! E invece poi le cose vanno come devono andare… Matteo l’ha cantata ed in modo impeccabile. Mi sono commossa, ho sventolato le braccia al vento come se fossì lì in studio. Grande Matteo, grande grande!

Vi lascio il video di Stay, cantata da Matteo ovviamente, che ha dato, esattamente al min. 2:37, il via al mio televoto per l’immenso Becucci!

E qui invece Matteo che canta SomeBody to Love… Buona Fortuna papino! (PS: io venerdì sarò alla feltrinelli a comprare il tuo singolo!)
Advertisements

6 thoughts on “L’immenso Matteo Becucci

  1. Cara Clelia,

    condivido tutto ciò che hai scritto. Posso osare aggiungendo che Matteo è anche un gran bell’uomo? E poi ha un nome bellissimo; non a caso l’ho scelto per il mio primo figlio!

    Ciao ciao. 😀

  2. @ Mari
    Beh si! non è per nulla male il che per una pop star è quasi fondamentale quanto la voce! 😉

    @ Ross
    Io l’ho trovato subito stupefacente, e te lo dice una che di musica si droga letteralmente. Ho sperato sin dall’inizio che vincesse lui e alla fine abbiamo vinto!!

    Come potrete notare ho aggiunto il video di Somebody to Love, la qualità non è altissima, è un pelino asincrono, ma si sente bene e tanto basta! 🙂

  3. Cara Clelia,

    volevo avvertirti, se non lo sai, che domani, 22 aprile, Matteo Becucci sarà in chat sul sito di “TV Sorrisi e Canzoni” a partire dalle ore 14.

    Grazie per il video di Sombody to love. Ciao. 🙂

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...