At Home · Caro Diario · Casi Umani · Rabbia

E addio basilico…

Ho due piccoli vasi di terracotta sul balcone. In uno ho piantato la menta, nell’altro il basilico… Piano piano sono cresciuti, il basilico con molta più fatica devo dire. Ho annaffiato le mie pianticelle con assiduità, ho comprato del concime naturale per nutrire il terreno…

Qualche mattina fa vado a dare da bere alle mie belle e trovo dei buchetti sulle foglie più grandi.

Siccome so che le foglie di basilico quando sono piccole sono leggermente velenose, per difendersi dagli attacchi degli insetti nelle prime fasi di crescita, ho preso l’evento come una bella notizia: a breve avrei potuto iniziare a mangiare anche io le belle e profumate foglioline, non solo le formiche… che ritenevo responsabili di quegli iniziali ma non gravi danni…

La mattina successiva mi alzo e vedo che moltissime foglie di basilico erano state divorate e sulla piantina di menta non c’era più nemmeno una foglia. Giuro: nemmeno più una foglia. Zero. Solo gli stecchetti della pianta: di verde nulla più. Mi è venuto un colpo, ho pensato che qualcuno me le avesse rubate (tutte??) perché le formiche, per quanto voraci, non avrebbero mai compiuto uno scempio simile e di così vaste dimensioni. Dispiaciuta e abbastanza incazzata guardo meglio nelle foglie (rimaste) di basilico e cosa ci vedo? Un essere grossissimo (per la sua natura) uno schifo di bruco verde fluorescente che si mimetizzava nel mio piccolo basilico in crescita e che si stava pappando quanto di non velenoso era avanzato della sua notte di gozzoviglio. L’ho preso con un bastoncino e l’ho fiondato via… “t’oh guarda! il suo compare, via anche tu, giù per la scarpata!”. Che stronzissimi!

Sigh 😥 sob…

Ora il basilico fa fatica a crescere di nuovo e non c’è più nemmeno una foglia di menta per farmi una omelette… :(  Stronzo di un bruco, anzi, bruco del culo.

Ecco una foto dello screanzato: state molto attenti voi che coltivate queste preziose piantine, scrutate nelle verdi foglie, potrebbe nascondersi dentro sto killer stupratore di odori da cucina.

bruco

Annunci

34 thoughts on “E addio basilico…

    1. E boh? Evidentemente Bari non è tanto inquinata come si può pensare!!!
      Forse è caduto dai balconi dei piani superiori, forse… non ne ho proprio idea: io so solo che in una notte si sono mangiati tutto, ho visto due bruchi obesi ed ingordi per la prima volta nella mia vita. I secondi bruchi più grossi mai visti, secondi dopo solo a due enormi bachi da seta che incontrai in campagna sull’albero di gelso. Brrrrrrrrrrrrrrrrrrr.

  1. Per chi cercasse dei rimedi su Yahoo answer ho beccato queste info:
    Rimedio 1:

    “mischia pepe, sale doppio e alloro sminuzzato, trituralo bene e cospargilo intorno alla pianta facendo attenzione a non contaminare le foglie, aiutati con un cucchiaino”

    Rimedio 2:

    “I bruchi sono lo stadio larvale delle farfalle, quindi devi evitare che questi insetti possano deporre le uova (sotto le foglie delle tue piantine evitando l’ utilizzo di antiparassitari., qual’è la soluzione ? Una retina saldamente fissata attorno al vaso la parte aerea fai una specie di arco con dei bastoni del bambù o del filo di ferro, le retina quale lascia passare i raggi del sole e non permetterà alle farfalle di depositare le loro uova.
    Se il vaso non è molto grande puoi anche utilizzare una calza in Nylon”

    Fonte:
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20090618110900AArJEwa

  2. ora mi hai messo l’ansia scruterò su tutte le foglioline del mio basilico e della piantina di pomodoro che ho sul balcone… speriam che gli stronzi non vengano da me 🙂
    CIAO….

  3. io li ho eliminati “manualmente”, uno per uno…
    ora sono liberi di mangiucchiare il pratino della vicina che non coltiva niente di niente!
    lavoro noioso ma credo che riuscirò a far crescere i miei pomodori!
    già, quel bruco ha colpito i miei pomodori…il mio basilico per ora è salvo…
    ^_^

  4. Ciao, le formiche non si nutrono delle piante, almeno non direttamente, comunque la presnza di formiche e sempre motivo di preoccupazione, di solito le formiche si nutrono delle sostanze emesse dagli acari ed altri insetti (in certi casi appositamente per loro), le stesse formiche alle volte portano gli insetti da una pianta all’altra (e vengono da queste protetti), insomma si comportano come fa un pastore con le pecore. Per questo se vedi anche una sola formica sulle piante controlla bene le foglie sotto e sopra, sicuramente ci saranno ospiti poco graditi o stanno per arrivare.

    1. Grazie per le dritte! Mi saranno molto utili appena cambio casa: sui miei quattro balconi voglio piantare tutto quello che mi sarà possibile!!! 😀
      So bene che le formiche non sono una minaccia (anche se non sapevo che non mangiassero per nulla neanche le foglioline): sono cresciuta in campagna e le piante sono semre rimaste rigogliose nonstante loro!!!
      Ma i bruchi all’opera non li avevo mai visti!!! Spaventosi!

  5. Ciao Cle.
    Anche a me è successa la stessa cosa.
    Abito in un paesino in provincia ci Catania.
    Il bruco è lo stesso che hai fotografato tu. E’ il secondo anno di fila che ho lo stesso problema, a me però ha divorato, anzi hanno divorato piante intere di pomodorini.
    Ne ho spazzati via circa venti e dato la loro voracità e volocità di crescita, se non li togli quando sono piccoli, rischi di trovare solo i bastoncini, coem è accaduto a te.
    La cosa strana è che da mia madre che sta un po’ più dentro nel paese, non gli succede, io sto con la campagna esposta.
    Ogni pomerigio vado a controllare, se trovo la cacchina a terra, fuori dal vaso, allora mi rendo conto che c’è ancora un superstite (ed è ogni giorno più grande e più vorace, figurati che uno si era mangiato anche mezzo pomodorino) non aspetto che diventi farfalla per farlo volare dal terzo piano.
    Ciao a tutti

  6. ahahhah è bellissima l’immagine del povero bruco che vola prima di diventare farfalla!!! ahahhaha
    Quest’anno invece a dichiararmi guerra sono state le LUMAAACHEEE: zero lattuga!!!
    è capitato in campagna però, non sul balcone… possibilità di controllo e ispezione davvero limitata!!!
    Nel frattempo ho cambiato casa, ancora non ho allestito vasi e terriccio e non ho sondato la presenza di insetti dispettosi… speriamo bene!!!
    ciao e a presto!

  7. ciao mi chiamo marta e abito a roma e poco tempo fa anche io ho trovato proprio quel bruco sul mio basilico!!! fortunatamente me ne sono accorta prima che si mangiasse proprio tutto ma comunque ormai il basilico è tutto rovinato e immangiabile!e non c’era solo un bruco ma molti altri…anche io li buttati quasi tutti giù, tranne uno….! infatti quando c’è una farafalla che si avvicina stai attenta perchè non sai che genere di guai può portare una farfalla…o che tipo di BRUCHI!! ma se tu tieni un bruco chiudendolo in una scatola con foglie di basilico oramai gia rovinate( come ho fatto io!), potrai aspettare che faccia il bozzolo, quando si schiuderà potrai vedere che tipo di farfalla è, e la prossiam volta che vedrai quella simile creatura aggirarsi nei paraggi del tuo basilico ti potrai difendere dai famigerati bruchi che una volta ti hanno mangiato il basilico!
    comunque se ami le piante è probabile che tu hai o avrai anche dei gerani…e quelli si che sono a rischio bruchi!!!!attenta alle farfalline color violetto inadaco che si aggirano tra i tuoi gerani( parlo a tutti!)questi bruchetti sono piuttosto piccoli e verdi e ti potrebbero distruggere una intera pianta di gerani in poco temppo!! ti accorgi quando ci sono se i fiori fanno pochi boccioli e quelli nuovi seccano subito diventando di colore marrone!!! i bruchi di questo genere si nascondono tra i fiori, in mexxo ai nuovi germogli di foglie e fanno buchi nello stelo dove allogeranno…ATTENTI!!!

  8. oh! grazie del consiglio! effettivamente osservare il tipo di farfalla che verrà ad “inseminare” le nostre piante può essere utile! 😀
    I geranie per ora ( a casa nuova) ce li hanno le signore dei piani superiori: starò attenta a che non mi facciano piovere bruchi indesiderati allora! Ciao!

  9. Ciao a tutti!
    Scrivo dalla provincia di Roma e anch’io sto combattendo contro il famigerato bruco verde mangia basilico.
    Oggi ho scoperto la sua esistenza fortunatamente in tempo per salvare la pianta… 🙂

  10. Io ho trovato un bruco uguale al tuo nelle mie tre piante di pomodoro, in terrazza, terzo piano. Anzi, in tre o quattro giorni ne ho trovati una media di tre al giorno, spulciando le foglie…
    L’ho buttati tutti giù, sull’asfalto incandescente!

    Ottima l’idea di capire quale farfalla sia la procreatrice dei bruchi!

    Ciao!

  11. Io avevo il terrore di trovarne quest’anno al ritorno dalle vacanze: avevo lasciato menta, basilico, salvia, rosmarino e peperoncini… Spero non ti abbiano fatto troppi dannim quei due che trovai io all’epoca erano voracissimi, come avrai letto!

    Alcune piante funzionano tra di loro da “scaccia insetto” (ad esempio la cipolla tiene lontana la mosca della carota, e la carota tiene lontana la mosca della cipolla per cui si consiglia di coltivarle vicine) chissà se la varietà di piante ha giovato in questo senso, o è servita la corona di aglio che avevo lasciato li vicino, oppure sono solo stata fortunata!!!
    E voglio dire: ora vivo in un condominio con il giardino, è più facile in queste condizioni un attacco di bruchi che in piena bari!!!
    Mistero della natura!!!!
    Ciauuuuuu

  12. il bruco, se tu lo avessi lasciato fare, si sarebbe trasformato in una splendida farfalla! 😀
    porta pazienza, la menta la ritrovi anche al supermercato e il prossimo anno, sicuramente, avrai maggior fortuna. e adesso che ci penso, vado ad innaffiare le mie, di piante, sennò le trovo in stato comatoso!

  13. Questa volta cara Mizaar non mi trovi d’accordo!
    Le piantine non le compro, le semino io con tanto amore e tanta cura e le piante aromatiche le uso quotidianamente in cucina.
    Tutta quella cura, tutta quell’attesa per usare piante del mio balcone per poi trovarmi senza NULLA!!!
    Ti giuro Nulla! nel giro di una notte!
    La menta ricresce subito e in fretta, è vero, ma il basilico per avere un bel mazzetto per il pesto devi penare a lungo! 😉

  14. quest’inverno ho coltivato nove di questi bruchi e sono diventati tutti falene..la cosa incredibile è che nascono in novembre…

  15. ciao a tutti…………l’anno scorso ogni giorno era una caccia al bruco per difendere menta e basilico …quest’anno ho la paura,visto che la mia menta è bellissima,che prima o poi ritornino i bruchi….e visto che ho seminato il basilico…..
    Cmq a parte la retina per coprire i vasi, nn ci sn altri metodi di prevenzione??ciao

  16. Ciao Max… non so se ci sono altri metodi ma secondo me una garza sottile resta la soluzione migliore. Diversamente dovresti ricorrere alla chimica e non credo che nei tuoi piatti tu voglia inserire oltre agli aromi anche delle sostanze nocive!
    Ciaoo

  17. Anche alla mia splendida menta, sul balcone a secondo piano, è successa la stessa cosa; ho fatto strage di 18 bruchi nel giro di una settimana ma non ho risolto nulla perchè ancora c’è qualche altro compare bruco che divora. La mia menta ha delle foglie lunghe 5 centimentri e la tengo come un trofeo del pollice verde. Accanto ho basilico, erba cipollina, salvia gigente, timo limonato, maggiorana e basilico. Ora stanno attaccando il mio adorato basilico. Mi serve un piano di distruzione. Mi fanno arrabbiare queste bestie!!!! Io abito in città in provincia di Brindisi.

    1. Justin basta dare uno sguardo ai commenti precedenti! 😉

      @ olga… tutto il nostro amore e la nostra cura in pasto a bruchi famelici…
      che poi non è che mangiano una foglia o due TUTTTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
      ingordi!!!

  18. E non solo basilico…a me stavano mangiando allegramente la menta che stava sul balcone della cucina… In tre erano e li ho tolti. Speriamo non ce ne siano altri… Fra l’altro intorno al vaso c’erano delle piccole palline nere, grandi come capocchie di spillo: opera loro? Chissà da dove sono arrivati quei bruchi…

  19. quei bruchi sono da per tutto, io, che sul balcone ho un grosso vaso pieno di basilico portato su dalla sicilia, sgrullando le foglie ne ho trovati circa 20!!! inizialmente ero molto incazzato e stavo per spatasciarli in una crema verde sulle piastrelle. poi ho pensato che dopotutto è da quei bruchi che nascono quelle così belle farfalline bianche e mi sono intenerito! li ho messi tutti in un grosso barattolo e li ho portati al parchetto vicino a casa mia, scegliendo accuratamente una pianta con già altri bruchi uguali e lontana dai taglia erba. MANNAGGIA AL MIO CUORE TENERO! cmq il basilico è morto ma forse riesco a prenderne altre piantine dalla sicilia questa estate! speriamo che almeno quelle larvette abbiano gradito il pasto! CIAO CIAO CLE!

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...