Musica

…e che spettacolo!

17 luglio 2010, Noci, Foro Boario… Io c’ero! e c’erano loro: i Litfiba, di nuovo insieme.

Per me era la seconda volta che avevo l’onore di ascoltare la chitarra di Ghigo, la prima volta è stata in quel di San Marzano, all’indomani della rottura. Non dico che fosse stato allora uno spettacolo deludente, ma… senza dubbio triste. Anche lui, lo ricordo bene, non aveva un’espressione felicissima quella sera. I lavori di Piero da solista, poi, non mi avevano per nulla coinvolto in questi anni…
Ma la sera del 17 luglio tutto è stato diverso, l’alchimia che si crea tra Piero e Ghigo centuplica l’effetto di quella voce e di quelle corde, sono due ingredienti che solo quando assaporati insieme danno il meglio di sé ed esaltano le qualità dell’altro.

Piero tiene il palco come un ventenne, attento a “dare soddisfazione” a tutto il pubblico, quelli alla sua destra, alla sua sinistra, vicini, lontani. Non sempre accade ai concerti, lui lo fa e con una grinta da fare invidia. Ghigo un po’ panzerotto ma per nulla arrugginito sembra che ti suoni nello stomaco, sentivo come se la musica mi fuoriuscisse dalle orecchie invece di entrarci, in certi momenti mi sono commossa pur continuando a pogare, per tutto il tempo ho gridato come una matta. Non vedo altro modo per vivere un concerto simile!

Piero e Ghigo si lanciavano occhiate complici, come a dirsi “Eh? Ci credi che per 11 anni ci abbiamo rinunciato?”.  Niente maxi schermi, niente orpelli scenografici inutili: dove non bastava la musica c’erano le luci dirette ad arte a completare lo spettacolo, a chiudere il cerchio attorno all’energia che i due facevano salire da terra.

Bello bello bello! Decisamente estatico. Indimenticabile!

Degni di nota la mia scoperta che contro la nausea “l’odore di pino” è meglio della camomilla, nonché l’assalto del cane antidroga alla volta di Puccio che porello (adesso) è pure astemio.

Annunci

3 thoughts on “…e che spettacolo!

  1. Siccome sono più sveglia di una civetta e sto aspettando l’ennesima raccolta di spinaci in ‘Farmville’ prima di mettermi a letto, stavo snasellando qua e la e quando ho letto Litfiba mi sono illuminata d’immenso.
    Fu un mio fidanzato dell’epoca a farmeli conoscere che mi regalò ’17 Re’ ed è stato amore al primo ascolto: loro sono rimasti e lui è ‘ito’ 😉 Meglio così.
    Piero e Ghigo insieme sono una forza, da separati ahimè combinano ben poco.
    E voglio sperare che adesso ci ripaghino con gli interessi per questi 11 anni di lontananza, si sa che i grandi legami sono indissolubili e quando ci si ritrova dopo un lungo silenzio basta uno sguardo, un cenno per riannodare quegli invisibili ‘fili’ che legano ed è come se quel tempo si condensasse a un banale ‘ieri’; dunque le reciproche esperienze unite sicuramente creeranno altra magia.
    Grazie per avermi regalato questo brivido, tvb!

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...