Niente di che

Macrosoddisfazioni per microcefali

La vita è fatta anche di piccole soddisfazioni: tirare di nuovo su la zip di quei jeans attillati, beccarsi pur senza trucco né parrucco un fischio di apprezzamento da un passante, non far sgonfiare il soufflè e così via.

La vita è fatta anche di piccole vendette: attendere il momento giusto per una rispostina puntuta e a tono e zittire la viperella che proprio non mandi giù, raggiungere i tuoi traguardi nonostante le malelingue e l’invidia, attendere pazientemente il giorno in cui la verità assieme agli stronzi verrà a galla…

Piccole soddisfazioni che però rendono molto più gustoso il boccone e sentito il brindisi, non danno la felicità ma non la compromettono nemmeno qualora non dovessero mai arrivare!

C’è gente però che nell’abisso della sua pochezza solo di questo si nutre e solo con questo va avanti. Quelle che per tutti sono piccole soddisfazioni, per loro sono il massimo a cui sperare di aspirare. Si tratta spesso di gente scontenta della propria vita ma che preferisce spalare fango su quella degli altri piuttosto che scrollarsi un po’ di polvere di dosso. Gente che quotidianamente spera nella caduta degli altri per sentirsi più in alto senza dover salire nemmeno un gradino.

Di questa gente solitamente il Q.I. non supera il minimo sindacale, il requisito minimo perché non possano celarsi dietro lo scudo dell’infermità mentale.

Sappiate comunque che per quanto altamente irritante e fastidiosa si tratta di gente innocua, il peggio che queste persone possono farvi e cancellare il vostro contatto dagli amici di facebook.

Esticazzi!?

licenziati[1]

Annunci

22 thoughts on “Macrosoddisfazioni per microcefali

  1. Beh, che dire, ritrovo molto di me nella descrizione che hai fatto, tanto che mi viene quasi da sussurrarmi come un microscopico autosuggeritore: beh, un po’ di queste meschinità sono in ognuno di noi. Certo, non va generalizzato e certo, non so le situazioni che hai vissuti tu con costoro di cui parli.

    Certo è che, senza generalizzare, penso che arrivi per tutti quanti noi il momento di provare, anche se solo per un brivido istantaneo, l’ebrezza della Schadefreude.

  2. Quanto alla cancellazione da Fb, “that’s life”.
    Mi è capitato di subirla e di eseguirla. Arrivano i momenti in cui senti il bisogno di potare qualcuno/a aggiunto/a “giusto per”.
    Anche se posso capire e ricordo che subirla praticamente ignorando il perchè, non è molto bello.

  3. Caro Petrof… le piccole soddisfazioni e le piccole vendette ben vengano… ma riconosciamole come piccole!
    Quando cancellare da FB è la più grande soddisfazione/vendetta che la vita può regalarti… insomma, mi farei delle domande!!!

    Fare pulizia delle persone che manco ricordi il perché le hai aggiunte è un conto, cancellare persone senza motivo è un altro…

  4. chi cancella gli amici da facebook con estrema facilità o crede di essere l’unico punto fondamentale per la vita altrui (non azzardarti a non rispondere subito o a non commentare i suoi post…come osi avere altro da fare?) oppure è qualcuno che sa di essere perdente nei preferisce eclissarsi che mettersi in gioco in un confronto civile.
    Che dire invece di chi spala fango sugli altri?….la troppa luce abbaglia e gli interrutori non sempre sono a portata di mano…meglio un pò di fango per oscurare tutto….mossa inutile e solo temporanea …alla prima pioggia il fango svanisce.

  5. Sapessi quanta gente vive per queste “soddisfazioni”!!! E ancora mi fa strano pensare che per loro è il traguardo più ambito!!!!!
    Bel post, come sempre Cle…i tuoi scritti mi aprono la mente e mi fanno riflettere…anche queste sono soddisfazioni 🙂

  6. -.-
    io sono uno di quelli che fb lo usa solo per commentare e giocare a biliardo E IN OGNI CASO
    io sono gia iscritto alla tua pagina-blog:D e neanche lo sai:D

  7. Superbravissimo e lode, direbbe la mia maestra….
    ma se tu non ti appalesi…
    ora vo a vedere… 😛
    uhm… i profili di quelli che non conosco non mi danno abbastanza elementi per individuarti… a parte uno che sta a roma e nella foto del profilo ha una chitarra elettrica nera! 😉 Sei tu???

  8. e sai dalla microfoto avevo intuito che si trattasse di un pezzo storico, ma… perdonami, non ho la vista supersonica di superman, nè i potenti strumenti di CSI per ingrandire le immagini microscopiche a misura schermo del cinema! ahhaahahahaah
    Ti aggiungo
    (chissà perché ti immaginavo diverso… più basso, mah!)

  9. Ricambio la visita! 🙂
    Questo è il primo post che mi è comparso davanti appena ho aperto il tuo blog, e…devo dire che mi è piaciuto veramente tanto.
    Sia la parte delle piccole soddisfazioni, che quelle…a volte più sembrano piccole più in realtà sono grandi! (Tanto per fare un esempio…mi ricordo di una volta che ero andata a visitare l’Università di Parma e per la prima volta ho dovuto prendere l’autobus da lì alla stazione da sola: ho mancato la fermata!! Ma quando, grazie alle indicazioni che ho chiesto e dopo venti minuti di camminata, ho intravisto la stazione…mamma, che gioia! È una cavolata, ma io sono mi sono sentita davvero fiera di me stessa!)
    Sia la parte dopo: mi sono resa conto di essere una di quelle persone che stanno lì nell’ombra ad aspettare che gli altri falliscano, perché spesso, invece di impegnarmi per alzare il mio livello, vorrei solo che quello degli altri si abbassasse. Che rosicona…

    Ok, ho scritto un papiro :S
    Ti tengo d’occhio, comunque! 🙂

  10. Sai qual’è il problema dell’esser rosiconi? che si finisce con l’essere infelici.
    Non lo dico nè con condanna nè con cattiveria, ma con la consapevolezza che la conquista della felicità passa attraverso tanti piccoli accorgimenti, la felicità non capita “per fortuna” (ma a volte la sfortuna la intacca, questo sì).
    Spesso basta poco un piccolo sforzo e un pizzico di fiducia in se stessi per riuscire in cose che sembravano troppo distanti e troppo fuori mano.
    é vero che, come dice Homer, il tentativo è il primo passo verso il fallimento, ma restare seduto a guardare gli altri che camminano e criticarli per come camminano di certo non migliora la nostra situazione! 😉
    Ovvio che vedere certa gente cadere può dare un senso di appagamento, di karma che fa il suo lavoro, ma appunto perché io confido tantissimo nel karma ritengo un inutile dispendio di energie cospirare a sfavore di qualcuno!
    Meglio indirizzarle verso noi stessi! 😉
    A presto!

  11. non posso che darti pienamente ragione,
    sono delle piccole grandi soddisfazioni,
    per il momento mi preme alzare la zip,
    ma la risposta alla viperella la stò mantenendo al calduccio…

  12. Per la serie “E io non ti sono più amico!”, elementary school style? La tappa successiva è il bigliettino “Ti piaccio? Sì No” su cui segnare la risposta con una croce -_-”’

  13. scherziamo?!?il contatto di facebook di una persona che se ti incontra per strada nemmeno ti saluta è di vitale importanza!
    a parte le minchiate…è giusto essere ”arpie” delle volte, ma esserlo sempre ti porti ad abbassarti a livelli umanamente imbarazzanti che poi porterà a traumi dela persona seviziata, che poi porterà all’uscita di ”arpiaggine” di quest’ultima che poi porterà a far ricominciare il giro. non se po fa!!!

    ps: i jeans che si richiudono son GROSSE SODDISFAZIONI!!! 😉

  14. Sto giusto preparando alcuni post a puntate sotto la categoria: ‘Acida…mente’, perfettamente in sintonia con questo tuo intervento che mi trova ad applaudirti senza ritegno alcuno, perchè hai reso perfettamente il mio pensiero aggiungendo altre chicchine degne di nota.
    Sarà che il peso dell’età incombe, sarà che forse mi manca il magnesio, sarà che mi si sono riempite le scarpe di sassolini, fatto sta che devo iniziare a esternare e dopo averti letta sono doppiamente incentivata.
    “Al mio segnale, scatenate l’inferno!” 🙂

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...