Caro Diario

Me lo ha detto il dottore!

Questa è la settimana “ipse dixit“!

Secondi ai consigli della mamma sono solo i consigli del medico. Chi mai può sindacare su un dato comportamento se è stato il medico a consigliarcelo? Nemmeno la mamma!!!

Ebbene vorrei sottoporre alla vostra attenzione questo stralcio di lettera, inviato dalla ASL ad una mia amica, che, un po’ confusa dalle indicazioni ivi contenute, mi ha chiesto di “interpretargliela”.

Il testo era il seguente:

La ASL in coerenza con bla bla bla offre gratuitamente la possibilità di effettuare il Pap-Test bla bla bla.

Importante avere presente che il prelievo va effettuato:

  1. almeno 3 giorni prima o dopo le mestruazioni;
  2. almeno 2 giorni dopo un rapporto sessuale;
  3. almeno 3 giorni dopo un trattamento vaginale (ovuli, lavande…)

La domanda è sorta spontanea: “Cle? Ma secondo te che vuole dire?”

Mi pare ovvio – le ho detto – devi contemporaneamente soddisfare tutti i requisiti richiesti. Quindi, devi aspettare la prossima mestruazione,  fare un trattamento vaginale e chiedere al tuo moroso di farsi un bel viaggetto per avere un rapporto con te prima di fare la visita. In mancanza dovrai accalappiare qualcuno a caso. Nessuno potrà dirti nulla, te lo ha detto il medico!

Qualcosa nel suo sguardo mi faceva capire che il mio commento ironico aveva in realtà confermato quello che era il terribile dubbio che tentava di scacciare. Al che l’ho rassicurata ponendo l’accento su almeeeeno!!! Della serie se è passato qualche giorno (o mese) in più dall’ultima mestruazione/rapporto/trattamento non succede nulla. L’importante è che queste tre cose non accadano a ridosso del prelievo.

Almeno… questo è quello che ho dedotto anche sulla base della mia esperienza, sulla mia pelle, anzi… sulla mia mucosa! Ma effettivamente il testo della lettera è davvero molto poco chiaro!

Nel dubbio meglio essere in regola. Lo ha detto il medico! ;D

6 thoughts on “Me lo ha detto il dottore!

  1. Comprensibilissimo lo sconforto e il dubbio! Come al solito chi scrive lo fa da addetto ai lavori e non si chiede se chi legge capisce con chiarezza il messaggio!!! Per fortuna la tua amica ha te, Cle, sua personal (ma sì, all’inglese) azzeccagarbugli!😉

  2. Prega che la tua amica non abbia mai bisogno di fare il post coital test che richiede tutto ciò:

    «il test deve essere effettuato nel periodo pre-ovulatorio (cioè uno o due giorni prima della data prevista dell’ovulazione)….si prenda nota della data delle ultime mestruazioni, contando a partire dal primo giorno della perdita ematica. Per l’uomo sono necessari 4 o 5 giorni di astinenza sessuale perché la qualità dello sperma sia ottimale. Il rapporto sessuale deve aver luogo nelle 6-12 ore precedenti la raccolta del muco, che avviene in laboratorio [ad esempio, se l’appuntamento per il prelievo è alle ore 12 il rapporto non potrà avvenire dopo le 6 del mattino😯 ]. Il rapporto deve essere seguito da un periodo di riposo in cui la donna resta sdraiata per 20-30 minuti, ed è necessario non lavarsi i genitali prima della raccolta del muco.»

    Io ho fatto il test. Ho seguito le istruzioni senza particolare difficoltà però l’appuntamento era alle 12 … mettere la sveglia e convincere il marito, quella sì è stata un’impresa particolarmente difficile.😦

  3. Secondo me questo è scritto da un uomo!pare un tantino poco chiaro!
    Io terrei conto solo del punto 1
    Punto 2..mi chiudo a chiave nella stanza ospiti, così da non aver bisogno del punto 3.
    Che sollievo che non mi tocca! menopausa superata, il dottore mi informa che dopo i 65 anni non si effetua il pap test, solo la mammografia.
    Non ricordo questi consigli, anzi, non credo di averli mai avuti, usavo il buonsenso, (english common sense) cioè il punto 1.

  4. Buondì!
    devo aggiungere che l’intera vicenda è stata corredatat da grasse risate di pancia!!! Però a pensarci bene non c’è granché da ridere se una lettera con indicazioni mediche o per la salute non siano facilmente comprensibili… pensiamo agli anziani.
    Da un po’ di tempo i bugiardini dei farmaci stanno acquistando più chiarezza e meno paroloni tecnici, incomprensibili a chi la supposta la deve assupere!

    @pinny: mi hai fatto pensare a mia nonna, per lei il fatto di avere un titolo di studio equivale a saper “leggere una carta” quando arriva!!!😄

    @Marisa: O_O o mamma! che casino!!! immagino te che ti sei alzata alle cinque, fatto il caffè al maritino (e magari uno zabaione come la Loren!) per essere pronti alle 6, non un minuto prima! mamma mia, che peripezie che dobbiamo fare!

    @Rita: si, anche secondo me l’ha scritto un uomo. Anche io non ho avuto tutte queste prescrizioni dal mio medico prima dei vari pap test. Però ora che ci penso si limitava a chiedermi se avessi avuto rapporti… però, dato che solitamente facevo il test in ospedale, dopo essere stata da lui in ambulatorio, non mi ha mai detto: “non avere rapporti nel frattempo”. Bah!

    Ma se lo dicono loro… per iscritto poi…😀

  5. Forse perché era un pap-test gratuito volevano solo confondere le idee ed evitare orde di donne🙂
    Ogni volta che vado dalla ginecologa (a pagamento!!!) mi fa pure il pap-test (in ‘automatico’)… Non mi ha mai fatto ‘domande’ su quanto tempo fosse passato dall’ultimo rapporto … Non so cosa pensare … non è fondamentale??? è solo una persona ‘riservata’ che si fa i fatti suoi??? … o crede che io abbia raggiunto la pace dei sensi????🙂

  6. Mi fa pensare a tutte le peripezie ospedaliere che sto passando… che disgrazia quando arrivano carte su carte sempre più incomprensibili! Eheh.. un bacio🙂

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...