Niente di che

Lo stai facendo nel modo giusto!

L’altra sera guardavo (sentivo) Tutti pazzi per Mary in tv e mi è rimansta impressa la scena (che avevo dimenticato) di sto tizio che ha avuto l’idea geniale per far soldi!

In america (e sul web) spopola un video per avere addominali scolpiti in 8 minuti (al giorno, credo). Ecco: l’idea del genio era di vendere un video per avere addominali scolpiti in 7 minuti e metterlo in distribuzione affianco al video “più famoso”.

Naturalmente tra i due l’utente medio avrebbe scelto quello di minore fatica, ergo i 7 minuti! Tanto più che con il video di 7 minuti si ha la formula “soddisfatti o rimborsati”. Ma come rimborsati di cosa? Dell’ottavo minuto!!! Vi lascio il video in inglese.

Ecco, fatta questa premessa e con questo ricordo fresco nel cervello… cosa mi ritrovo oggi uno di fianco all’altro alla Feltrinelli?

Questi due libri!

Non ho potuto fare a meno di esplodere in una risata, ovviamente attirando le occhiatacce dei presenti che ovviamente si chiedevano cosa trovassi si divertente in un tema così serio. E soprattutto cosa ci avessi da fotografare!!!!

Ma io stavo già pensando a questo post!

Non avevo mai fatto caso a quanta ilarità ci fosse dietro questi titoli banali prima dello scambio di battute in Tutti pazzi per Mary. E’ evidente che come strategia di marketing funziona, no?!

Annunci

21 thoughts on “Lo stai facendo nel modo giusto!

  1. Cosa c’è di meglio del ‘massimo risultato col minimo sforzo’??! Niente!! 🙂
    Credo che dietro ogni singola pubblicità ci siano ore e ore di lavoro e che tutte, pure la più demenziale, sia stata oggetto di studi approfonditi!! Vuoi per il personaggio famoso che la rappresenta, vuoi per la musica coinvolgente, vuoi per lo slogan interessante o idiota … La pubblicità deve catturare l’attenzione …
    Lo sapeva bene Cary Grant quando doveva trovare lo slogan che gli avrebbe permesso di comprare la “casa dei nostri (suoi) sogni” …

    “il prosciutto non mangiam se non è di marca WHAM” … 😉

  2. Il marketing è una scienza seria.. spesso non ce ne accorgiamo.. e crediamo di essere liberi.. di fare le nostre scelte e invece siamo manipolati… anzi.. manipolatissimi!

    Bel post, comunque 🙂

    1. @ Pinny: eh già! ma io per fortuna di quelli che sono “posizionati male” guardo anche negli scaffali difficilotti da raggiungere! 😉

      @ Laura: purtroppo quello che dici è tristemente vero e su molti campi! Quello che mi spaventa maggiormente è quello dei farmaci ad esempio: prima di lanciare un farmaco nuovo le case farmaceutiche promuovono degli studi su presunti “sintomi” (che in realtà sono cose normali) che loro andranno a curare. Creano il bisogno. E i pivelli abboccano!
      Magari non è il caso di questi due libri, ma… dovremmo farci condizionare meno, da chiunque!

  3. Si vende prima l’idea…. prima ancora del prodotto. Mi da comunque fastidio vedere le librerie trasformate in una sorta di supermercato, le strategie di marketing lì non ci dovrebbero proprio essere 😦 Buongiorno!

    1. @ Betz: ;D è una scena bellissima!

      @poemonapage: grazie mille! mi fa molto piacere quello che mi hai scritto!

      @CK: come dicevo più su le imprese dapprima creano “il bisogno”, un bisogno che non avevamo, e poi, dopo che siamo convinti di avere bisogno di quella cosa, ci martellano con la soluzione: il loro prodotto. Hai ragione quando dici che questo tipo di manipolazione(ché questo è il marketing) non dovrebbe esserciin una libreria… Pensare alle conseguenze mi fa un po’ paura!
      Per adesso mi da solo fastidio legegre ovunque delle 50mila sfumature di sto biiiiiiiiiiiiiiiiiiip!!!!

  4. Ciao Cle, passo per ringraziarti del pensiero da me, sul post che, purtroppo ha attinenza col tuo. Non credo che Maria seguisse una dieta anticancro, mangiava sano, andava in palestra, era serena ma… Non è bastato 😦 E che la smettano di scrivere cazzate ops… Si può scrivere cazzate o google arriva come un falco e porta la cazzata nel web? Ma che importa, faccia pure magari miriportasse lei. Ciao, buon fine settimana.

    1. La cosa peggiore di queste pubblicazioni è la speculazione.
      Certo mangiar sano è importante ma come è sotto gli occhi di tutti non è tutto.
      E poi… cerchiamo di mangiare sano, ma non possiamo esser certi nemmeno dell’insalata che coltiviamo nel ns orto se dobbiamo combattere con diossina nell’aria, nell’acqua e nella terra.
      Speculazione sulla disgrazia… poco distante dai talismani che vendeva la Vanna Marchi per certi versi.
      Io che so che c’è gente (Amour ad esempio) che non tocca frutta e verdura da quando è nata e che ha valori mooolto migliori dei miei davanti a questo libro scoppio in una grassa risata.
      Ma chi ha subito una perdita come reagisce? Con rabbia? Con speranza?
      Butto 20€ per leggere cose che sanno tutti su uno stile di vita sano e corretto? Dovrebbero distribuirli gratis in tutte le farmacie, non farci soldi, a meno che non siano soldi che vanno alla ricerca, ma sappiamo che così non è.
      Sii forte libera!
      Ti abbraccio

  5. Hai detto bene, dovrebbero distribuirli GRATUITAMENTE nelle farmacie e negli ospedali. Ti racconto una cosa: sai che l’anno scorso, proprio in questo periodo sono andata a Firenze a cucinare per l’associazione AT21, beh, mi hanno rAccontato che NON POSSONO lasciare in ginecologia (nè altrove in ospedae) i loro pieghevoli sulle informazioni per verificare anomalie sul feto…no comment

    1. No comment davvero.
      non sia mai che per colpa dell’opuscolo il dottorone X non possa farsi pagare una consulenza in più o vendere un libro a 30 euri!

  6. sembra uno scherzo. stesso argomento, stessi nomi, libri diversi. se non ci fosse un tale problema in giro, in aumento esponenziale proprio da noi in puglia, ci sarebbe da ridere!

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...