Musica

Muse – 2nd Law Tour

Amo i Muse.

Ho pianto per non essere stata tempestiva nell’acquistare i biglietti per la data di Pesaro/Bologna lo scorso autunno.

Ero pronta e determinata a vedermi un loro concerto anche fuori dall’Italia.

Ho pianto di gioia alla notizia di una data aggiuntiva a Roma per luglio 2013, immediatamente fiondandomi all’acquisto dei biglietti e facendo in modo che nessun viaggio, nè di nozze nè di lavoro, mi tenesse lontano da Roma per la sera del 6 luglio.

Ed io il 6 luglio ero lì, non sul prato, come avrei fatto qualche anno fa, ma sugli spalti a godermi una delle mie band preferite, sempre pronte ad emozionarmi e sorprendermi, con ogni canzone ed ogni album da quando per la prima volta, la voce di Metthew ed il suo respiro asmatico fecero breccia nei miei timpani e nel mio cuore rock con Time is running out.

Un concerto energico, spettacolare, indimenticabile. Ci penso e mi vien la pelle d’oca, chiudo gli occhi e sono di nuovo lì a saltare fino ad avere i crampi e urlare fino a farmi mancare il fiato.

I Muse danno anima e corpo al loro pubblico, con scenografie che ti rapiscono ed emozionano sino alle lacrime. Il minimo che puoi fare per ricambiare la loro energia è bruciare 1000 calorie insieme a loro mentre sei lì!

I Muse dal vivo sono assolutamente da vedere, da vivere. Basta che vi piaccia almeno un pochino la musica Rock e non avrete di che pentirvi, ma solo da restare a bocca aperta!

Mi piacerebbe lasciarvi qualche foto, ma si può dire che non ne abbia fatte. In queste occasioni o fai foto o ti godi lo spettacolo. Io ho optato per la seconda e i ricordi sono molto più vividi e forti così davanti ai miei occhi e alle mie orecchie che non attraverso una foto mossa e con uno zoom non appropriato!

E poi… perché rovinarvi la sorpresa? Magari avete in programma anche voi di andare a vedere una delle prossime tappe del Tour. Fate come me, non leggetevi nulla della scaletta nè di cosa vi riserva lo spettacolo. Andate e fatevi trascinare da Matthew e compagni con fiducia. Loro sanno come si tiene un concerto!

Grazie Muse, grazie Matthew, Dominic e Chris. Grazie infinite della serata magica che mi avete donato, e grazie anche per avermi offerto la possibilità di dimostrare a mio marito che per quanto tenessi a quel concerto in maniera viscerale e spasmodica, ho accettato di andare via un po’ prima della fine perché lui non si stava sentendo bene.

Una brava moglie fa anche questo.

Una moglie perfetta e devota non lo farebbe pesare!

Io, sfortunatamente per mio marito, non sono perfetta come moglie, solo “brava”.
E devota mi si può definire solo nei confronti del gruppo che andremo ad ascoltare tra due sabati, sempre a Roma. E lì, caro marito, puoi anche svenire! Non me ne andrò finché il sipario non sarà calato almeno due volte. Se necessario dopo ti raggiungo in ospedale… chiunque ti ci abbia mandato/portato.

3 thoughts on “Muse – 2nd Law Tour

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...