Libri

Ultime da Libri in Metro

Gli smartphone ci hanno tolto il gusto di parecchie cose: dall’usare il telefono per telefonare al leggere su un mezzo pubblico! Da quando sono nel team di Libri in Metro mi tocca fare dei veri e propri numeri per scoprire cosa leggono quegli ormai rari passeggeri che coltivano l’hobby della lettura. Prima o poi, lo so già, qualcuno mi regalerà un occhio nero ma nel frattempo io continuerò nella mia missione! In basso trovate i libri ed i lettori avvistati nelle ultime settimane (non senza fatica) ma affianco a loro già spuntano le signore (e signorine) che, in questo periodo che possiamo tranquillamente definire pre-natalizio, creano pupazzetti all’uncinetto per il loro presepe.

Questo l’ultimo libro avvistato, per i prossimi ci si vede ogni giovedì su Libri in Metro! Baci!

esclusaErano giorni che non avvistavo un lettore. Ieri sera mi dirigevo mesta verso l’uscita quando all’improvviso scorgo la testa ricciolina bruna di una lettrice già nota. Sta in piedi, spiaccicata contro la porta opposta a quella aperta. I gomiti uniti e le mani giunte quasi in preghiera sono il suo leggio. Ho pochissimi secondi per capire cosa abbia deciso di leggere dopo il Maestro e Margherita. Non ho altra scelta se non abbassarmi in maniera innaturale sulle ginocchia come se vi fosse un terzo immaginario gradino alla fine del corridoio. Leggo a chiare lettere… (continua a leggere)

10 thoughts on “Ultime da Libri in Metro

    1. Non posso che darti ragione!
      Io amo quei pochi minuti che passo in treno! Mi consentono sia di dedicarmi alla lettura sia di socializzare un pochino dopo esser uscita dal mio cubicolo!!!!!
      Il mezzo pubblico è una ricchezza, a volte mi stupisce come tanta gente che lavora in zone ben servite dai mezzi, preferisca imbottigliarsi nel traffico, per essere “più libera”!
      Ti auguro di avere più occasioni di leggere quanto desideri, sia in treno o nel tempo libero!😀 Baci

  1. “L’esclusa” è un romanzo bellissimo, ingiustamente considerato uno dei minori di Pirandello. L’ho fatto leggere ai miei studenti di quarta (ora quinta) durante le vacanze. Domani saprò cosa ne pensano.🙂

  2. Cara Cle, mi spiace deluderti: quasi la totalità degli studenti NON ha letto “L’esclusa”. Non so perché ma le letture estive (che propongo solo al triennio … e questi sono in quinta😦 ) vengono sempre considerate opzionali. L’unica ragazza che ne ha voluto parlare si è limitata a fare la sintesi della trama e solo un ragazzo ha preso la parola per commentare. E io che pensavo di organizzare una specie di processo con accusa, difesa e giuria … con tre persone non vale!

    1. Sai cosa ti dico? Quelli di loro che poi dopo la scuola si appassioneranno alla lettura si pentiranno di non aver letto quei “pochi” classici assegnati per le vacanze, quando sembrerà loro di non avere sufficiente tempo e vite per leggere tutto quello che vorrebbero.
      Potrebbe esser utile assegnare da leggere uno a scelta tra più libri suggeriti? Libri diversi, in modo che se proprio pensi che Pirandello imposto sia noioso magari l’idea della libertà di scegliere un’alternativa più breve/moderna/avventurosa/romantica… Può aiutare.
      Non solo scoprire in classe che un tuo compagno si è appassionato ad una storia che ti era parsa pallosa può …
      Mi sono lanciata troppo eh? Non perdo le speranze!😉

    2. No, non ti sei lanciata troppo. Io lascio sempre libera scelta per quanto riguarda le letture, anche se dalla terza in poi devo, e in un certo senso faccio loro un piacere (come sottolinei anche tu) far leggere qualche classico. Purtroppo noto che chi ha voglia di leggere lo fa a prescindere dagli stimoli e chi invece non sente questa propensione, non legge nemmeno quando è obbligato. Comunque di tanto in tanto in classe affrontiamo il discorso lettura e chi ha piacere consiglia dei libri da leggere.

      Non so se leggi i miei contributi sul Corriere.it, comunque alla lettura ho dedicato questo post: http://scuoladivita.corriere.it/2014/08/25/prof-perche-non-li-obbliga-lettori-non-si-nasce-si-diventa/

      Buona domenica. Un abbraccio.

    1. 😄 si ho saputo che mi hanno rimandata in onda! Per spiegare a mio padre che era una replica e che non mi hanno dequalificata a praticante ci ho messo un po’

E tu? Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...