Cinema e Film

Andate al cinema a vedere Iron Man 3

Ieri sera sono stata invitata all’anteprima di Iron Man 3. Mi sento obbligata a darvi il mio modestissimo parere sul film, ovviamente senza spoilerarvi nulla (di significativo!).

Sono passati 5 anni dal primo film di Iron Man, fu il primo film di supereroi che andai a vedere con Amour. Ci andai per tenerlo contento ma mi si aprì un mondo! Da allora, dopo essermi presa una cotta per l’armatura di Iron Man (per il suo contenuto era sin troppo facile), ero praticamente in prima fila per tutti gli altri film e per tutte le fiere del fumetto in quel di Lucca. Ero (sono) superhero addicted!

Iron Man ha acceso un faro su un mondo che sottovalutavo, che credevo roba da ragazzini, il mondo dei supereroi, delle loro imprese contro i demoni prima di tutto nel loro intimo e poi all’esterno.

Ora con Iron Man 3 si è chiusa (così pare) la trilogia dedicata al supereroe con l’armatura (che comunque si rivedrà nei prossimi film dei vendicatori).

La storia è in continuity con il film dei Vendicatori e gli altri dedicati agli eroi Marvel (Thor in particolare, a proposito, vedrete il trailer di Thor 2 – The Dark World, sempre che non lo abbiate già visto). Troverete Tony in preda ad attacchi di panico… leggero postumo della battaglia contro Loki ed i Chitauri in quel di New York.
Insomma, anche i supereroi hanno paura e temono per la vita dei loro cari, il che li rende più umani, più vicini a noi, meno inverosimili di quel che sembra.
E come ogni Stark che si rispetti, anche Tony per un po’ si ritrova immerso nel gelo e nella neve… come se fosse inverno… un Grande Inverno*.

Tutto il film, a mio modesto parere, è una risposta alla domanda che Capitan America rivolge a Tony: “Cosa sei senza armatura?”

La risposta è facile: Mc Gyver!

Ma non temete, a compensare il tempo che Tony passa senza armatura in chiusura del film si celebra un vero e proprio festival, come intuite anche dalle immagini e trailer promozionali: perderete il conto delle armature e sono tutte una più bella (pheega!) dell’altra.

Chiudo dicendovi che Ben Kingsley è perfetto. E’ uno dei miei attori preferiti e qui, nel ruolo del Mandarino, è stato davvero grande!

Insomma che dirvi se non andate al cinema questo weekend a vedere Iron Man 3. Più bello del secondo senza dubbio, forse anche più del primo. Quel che è certo è che tornerò al cinema a vederlo una seconda volta!

*Grande Inverno: il regno di Lord Stark nelle cronache del Ghiaccio e del Fuoco di Martin, trasposto in una serie TV con titolo in italiano Il Trono di Spade (The Game of Thrones). La mia nuova addiction.

Annunci
Cinema e Film

Tropic Thunder… Che cazzo di film (in senso buono!)

Ben Stiller non si smentisce mai: idee surreali, trovate spiazzanti e sopratutto collaborazioni e camei d’eccezione!

Sinceramente ho riso molto di più con Zohan, con Adam Sandler, ma ci sono alcune genialate nel film che valgono tutto il biglietto.

A partire da uno dei personaggi che si vede sin dall’inizio nel film, odioso, grasso, calvo,  strapeloso… Mai visto prima! Così almeno… eppure il dubbio ogni volta che appare di averlo visto in qualche altro film, quell’uomo calvo e barbuto… odioso alla vista ma tutto sommato non brutto… Verso la fine del film, l’epifania: un primo piano, frasi pronunciate in modo serio e deciso, con la voce del doppiatore di sempre… Una lucina si accente: quelle labbra, quel modo di muoverle, quel pomo d’adamo che si scorge da sotto la barba, è lui, è T. C. (non voglio spoilerare per ora!), ma vi basti vedere la foto per capire se non chi è, come si è ridotto! Trovata a dir poco ge-nia-le!

Ma fino allo scioglimento di questo nodo la scena più bella, per me, era una tratta dai finti trailer che aprono il film, che servono a presentare i personaggi protagonisti di questo “meta-film”. I trailers sono sostanzialmente delle parodie dei film alla Vin Diesel o alla Eddie Murphy (come tutto il film in generale è una parodia di Hollywood), e quello di Robert immagino essere stato un richiamo a Brokeback Mountain.
Io vi posso assicurare che mai avreste pensato di vedere i due Vendicatori in questo modo, vedere Iron Man e Spider Man insieme e così… vi segnerà a vita.

A proposito di cose mai viste… ho trovato questo bellissimo Poster nel Web!

TropicThunder-Crossover-Poster

 

Cinema e Film

Gli Incredibili vs Iron Man?

Ieri sera ho rivisto “Gli Incredibili”.

Lo avevo già visto ma valeva la pena di riassaporarlo con quel po’ di maggiore “cognizione di causa” sul mondo dei supereroi dovuta alla conoscenza in materia trasfusami dalla mia doce metà, che oggi mi consente di andare oltre le nozioni di pubblico dominio: nome dei maggiori super eroi e dei loro più famosi nemici.
Oltretutto tra i superheros addicted si dice che quello degli Incredibili sia il migliore film sui super eroi mai realizzato.

Effettivamente è davvero bello e la prospettiva “familiare” sotto cui il “super” analizzato, insolita.

iron manMi impensieriva però un’apparente invettiva contro il mio amato Iron Man (per rinfrescarvi la memoria su quello che questo film mi ha provocato leggete qui).
In pratica il cattivo del film è “un umano” e non ha perciò superpoteri (come Tony Stark, l’abitante dell’armatura dell’invincibile Iron Man), per ovviarvi costruisce da sè dei gadget supertecnologici che gli consentono delle prestazioni da supereroe, tra cui propulsori per spiccare il volo (come Iron Man); per far soldi fabbrica e vende armi (come Tony Stark)… Da ultimo ElasticGirl raccomada i suoi figlioli di tenersi sempre cara e stretta la loro identità segreta, come la cosa più preziosa… esattamente il contrario di quello che fa Stark che egocentrico come è non può fare a meno di dirlo a tutto il mondo che l’Invincibile Iron Man è lui…

Fonti autorevoli (la mia dolce metà) mi hanno assicurato che non era assolutamente  nelle intenzioni di Bird (che ha anche lavorato per la Marvell) un simile attacco al mio beneamato, piuttosto una allusione a Lex Luthor… Ci credo, tuttavia ho passato una mezz’ora insonne per questo dubbio! 🙂

Cinema e Film

Protetto: Non posso fare a meno di odiarti

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: