Organizzazione della Casa

Organizzare gli spazi e gli oggetti in base alla frequenza di utilizzo (metodo ABCD)

Grazie alla serie Netflix si fa un gran parlare di Marie Kondo e del suo metodo ma non è certo l’unico e, diciamocelo, nemmeno cosi semplice da implementare.
Ma magari grazie a questo gran parlare, avrete iniziato anche voi ad essere maggiormente consapevoli delle cose che vi circondano e in cui vi imbattete quotidianamente pensando che magari potreste organizzarle meglio.

Oggi voglio parlarvi di uno dei metodi preferiti (anzi: l’unico a cui mi ispiro) per organizzare le cose e gli spazi che è tanto semplice quanto rivoluzionario e non solo faciliterà le vostre azioni quotidiane ma anche vi consentirà di capire davvero cosa sia utile/necessario in casa e cosa, invece, superfluo, senza dover per forza passare per il metodo “totalitario” di Marie Kondo.

La cosa migliore è che potete iniziare ad applicarlo subito e notare immediatamente benefici, anche se ancora non avete finito di riorganizzare e sistemare tutte le vostre stanze.

Il metodo è quello che la mia Guru in fatto di organizzazione, Lorie Marrero, nel suo libro Home-Office Hand Book chiama A B C D.

Il concetto è molto semplice: categorizzare mentalmente ogni oggetto della vostra casa (o ufficio) a seconda della frequenza di utilizzo, come segue (naturalmente gli esempi possibili per ogni categoria variano in base alle abitudini e necessità!):

Oggetti di Categoria A: Cose che utilizzate quotidianamente (es. spazzolino, computer, borsa, agenda, stoviglie,…);

Continua a leggere “Organizzare gli spazi e gli oggetti in base alla frequenza di utilizzo (metodo ABCD)”

Annunci